L’Oro è considerato nella Storia come il bene rifugio con maggior solidità. Rientra nel mercato delle materie prime o commodity, ossia una merce: le transazioni avvengono ogni giorno ed il prezzo viene stabilito attraverso la legge della domanda e dell’offerta e certificato dal London Bullion Market Association (LBMA) viene quotato all’oncia troy (otz) dove 1 otz = 31,1034 gr Investire in oro è considerato da secoli il miglior rimedio contro periodi di crisi, incertezza economica, perdita del valore della valuta ma, soprattutto, come rimedio all'inflazione.

Il discorso è relativamente semplice, l’oro mantiene il suo valore intrinseco a prescindere dall’andamento dell’economia mondiale o della valuta locale; anche le Banche Centrali, da alcuni anni, stanno aumentando costantemente le proprie riserve d’oro.

Non si può produrre artificialmente e nei prossimi anni si prevede un calo dell’estrazione pari al 30% a fronte di una richiesta industriale in continuo aumento.
Diventa importante, a questo punto, fare una netta distinzione tra Oro fisico (grammi) ed Oro finanziario (certificati, ETC, futures, opzioni di società minerarie).

Oro finanziario

cartaceo è speculativo

L'oro finanziario si riferisce a contratti cartacei di strumenti finanziari legati al prezzo dell’oro (trading sull’oro); sono strumenti quotati in borsa come ETC, futures e azioni in società minerarie il cui valore può subire brusche oscillazioni di prezzo per decisioni dovute ai gestori dei mercati. L'oro finanziario cartaceo rientra nei prodotti preferiti dagli investitori / speculatori per una gestione del prodotto nel breve / brevissimo tempo.
 

Oro Fisico

L'Oro Fisico, in quanto investimento protettivo e difensivo

L’oro fisico è tangibile, reale, solido e sotto forma di grammi o lingotti / placchette / monete molto utilizzato in tutto il mondo, sia da soggetti privati che da grandi banche ed enti istituzionali: è di proprietà di colui che lo possiede, è accettato come valuta in oltre 160 Paesi a livello mondiale e facilmente trasportabile. Oro Fisico, in quanto investimento protettivo e difensivo, deve essere considerato in un periodo medio / lungo; diversificare il proprio portafoglio ed investire in oro fisico una parte del proprio capitale, circa il 10-20%, permette di reggere eventuali scossoni di mercato.

Altri vantaggi

dell'Oro fisico da investimento:
  • Fisico e di proprietà al 100%
  • Esente da IVA
  • Protegge dall’inflazione
  • Bene durevole e invariabile nel tempo
  • Accettato come valuta in oltre 160 paesi al mondo
  • Permette di diversificare il patrimonio
  • Bene concreto e tangibile
  • Può essere rivenduto in ogni momento